Author Archives: Samuele Rossi

About Samuele Rossi

Appassionato da sempre al mondo della parola e dell’immagine, nel 2007 si laurea con onore in Discipline delle Arti e dello Spettacolo all’Università di Pisa e si diploma nel 2009 in Regia Cinematografca e Televisiva alla European Rosebud Film School a Roma. Nel 2014 conclude un programma di Sceneggiatura alla New York Film Academy ed è laureando in Filologia moderna alla Facoltà di Lettere, La Sapienza di Roma. Dopo aver lavorato come Assistente alla Regia, esordisce alla regia di lungometraggio nel 2011 con LA STRADA VERSO CASA, selezionato al Festval Internazionale del Cinema di Roma 2011 e alla Mostra internazionale del Cinema di San Paolo dello stesso anno. L'anno successivo fonda la società di Produzione Cinematografca Echivisivi con l’obietvo di creare un diverso modello produtvo. Nel 2014 esce il suo primo flm documentario LA MEMORIA DEGLI ULTIMI. Presentato in Anteprima al BIFEST 2014, ottiene un otmo riscontro di critca e di pubblico e viene distribuito con grande seguito in tuta Italia. Nel 2016 realizza il flm documentario evento INDRO. L'UOMO CHE SCRIVEVA SULL'ACQUA, prodoto sempre da Echivisivi in co-produzione con Alkermes e in collaborazione con Sky Arte. Atualmente è in produzione il suo nuovo flm documentario BIOGRAFIA DI UN AMORE (Prod. Echivisivi) e il suo nuovo flm di finzione GLASSBOY (Prod. Solaria Film, Echivisivi, WildArt Film). facebook: https://www.facebook.com/echivisivi twitter: https://twitter.com/SamueleRossiEV

Scrivere: la scomparsa della Poetica

 Così, in assenza della Poetica, o di una poetica, le nostre sceneggiature sembrano affondare nelle secche di un’impossibile comprensione del gesto narrativo, e mi invitano, per non dimenticarlo mai, a riflettere su quanto sia importante a volte ripartire da zero, … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Tagged , , , , , , , | Commenti disabilitati su Scrivere: la scomparsa della Poetica

Cinema, furiosamente Cinema

Accade quindi che un film diventa un mondo aperto alla conquista di altri cuori, di altri corpi pronti a risuonare di elettricità sconosciute, di energie irrisolte, delle mistiche polveri dell’esistenza, di oscure discese fin dentro i cupi fiumi dell’esistenza o … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Tagged , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Cinema, furiosamente Cinema

Patiboli, anteprime, balli e vertigini.

Avere l’anteprima del proprio film per un regista è una sorta di momento catartico, potenzialmente capace di rivelarti il senso della vita o di certificare il crollo di tutte le illusioni; è come cercare di tirare fuori dal cilindro un … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Commenti disabilitati su Patiboli, anteprime, balli e vertigini.

Cinema in trincea

E’ una fase strana quella della chiusura di un film. Alcuni la definirebbero delirio, altri ebbrezza. Io non so dire. E’ un po’ entrambe le cose credo. Forse assomiglia ad un giro di giostra, solitamente affogato in piccole e cupe … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Tagged , , | Commenti disabilitati su Cinema in trincea

Cinema e vita. Vasi Comunicanti o Dorian Gray?

Poi però succede che ad un certo punto l’opera si stacca da terra, fa un passo indietro verso il mondo e lontano da te, in qualsiasi modo essa sia e a qualsiasi finale sia approdata, e decide di andarsene, di … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Tagged , , , , , | Commenti disabilitati su Cinema e vita. Vasi Comunicanti o Dorian Gray?

Zattere: un modo di camminare nel mondo

Perchè di mestiere faccio il regista, mestiere meraviglioso e bastardo che frammenta l’espressione artistica, per natura individuale, in una logica collettiva che ne amplifica le possibilità e il valore, ma ne frustra le intenzioni. Ma di vocazione però cerco storie, … Continue reading

Posted in ISTANTANEE di Samuele Rossi | Tagged , , , , , | Commenti disabilitati su Zattere: un modo di camminare nel mondo